in

GIG Tiger, la sala giochi portatile degli anni 90 in tasca

Prodotti da Tiger Electronics ed importati da GIG Italia, i GIG Tiger hanno lasciato il segno nell’infanzia di molti

Sbarcati in Italia alla fine degli anni ’80, nei primi anni ’90 ebbero una rapida diffusione. Complice gli spot televisivi, divennero il sogno di molti bambini… e l’incubo di molti genitori. Parliamo dei GIG Tiger, i videogiochi portatili che portavano la sala giochi in tasca (o quasi).

GIG Tiger Electronics

Prodotti dalla Tiger Electronics, vennero importati in Italia verso la fine degli anni ’90. Tuttavia l’apice del loro successo arrivò nei primi anni 90. Una pianificazione di spot televisivi invase le famiglie sui principali canali italiani, e ben presto se ne vide l’effetto nei negozi.

Esordì con titoli storici, come The Rocketeer, Flash e Golden Axe. Successivamente su sviluppato in tre linee, una più toon “Cartoon“, la linea principale “Arcade” e la baseline “Regular“.

Catalogo GIG Tiger

Abbiamo recuperato per voi il catalogo originale della linea 1992!

🔍 Per ingrandire a tutto schermo premi il pulsante 

📱 Se sei su smartphone ti suggeriamo di orientarlo in orizzontale per visualizzare correttamente il catalogo.

Linea Arcade

Considerata la linea principale, godeva del licensing non solo dei film più famosi del periodo, ma soprattutto dei marchi dei principali cabinati da sala giochi.

I titoli più famosi tratti dai film furono Batman Returns, Addams Family, Robocop, Jurassic Park, Ritorno al Futuro e Terminator.

I porting storici direttamente dalla sala giochi furono Street Figher, Mortal Kombat ed Hard Drivin.

Tuttavia anche produttori di console concessero il porting di titoli di tutto rispetto. I più blasonati furono Sonic, Paperboy, Marble Madness, Altered Beast ma soprattutto l’iconico Golden Axe.

Ma non possiamo trascurare titoli cross line, come After Burner ed il rarissimo Shinobi.

Concludiamo con i licensing sportivi, come World Cup ’94, American Gladiators e soprattutto NBA JAM.

Linea Cartoon

Il licensing sia con film ma soprattutto con molte serie di cartoni animati Disney fu l’ingrediente principale del boom di vendite nella fascia dei bambini più piccoli.

Tra i titoli più in voga ci furono Duck Tales, Darwing Duck, La Sirenetta e Bat Man.

Linea Regular

Questa linea era considerata la versione “budget” in quanto contenevano i titoli più economici. Molto probabilmente l’assenza di licensing era il motivo principale del prezzo contenuto. Nonostante tutto vi furono titoli storici e per di più oggi rari, come Soccer, Skeet Shoot (una sorta di tiro a segno) e Karate King.

Prezzo GIG Tiger

Originariamente vennero venduti nella fascia di prezzo tre le 50.000 e le 100.000 lire. Uno sproposito considerato l’effettivo valore tecnologico dei giochi. Ma il Game Boy iniziava a farsi largo, ed i prezzi di lancio ne rendevano proibitivo l’acquisto per molte famiglie.

Oggi sono acquistabili a partire da 20/30 euro, ma alcuni titoli possono raggiungere i 100 euro. Se poi si è di fronte ad un boxato, automaticamente si va dalle 80 alle 120 euro. Prezzi oltre 150 euro secondo noi non sono giustificati a meno di rare eccezioni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Loading…

0
Retro Games HQ

Written by Retro Games HQ

C64 Mini

Commodore C64 Mini, il ritorno di un mito degli anni ’80 (update: uscita c64 mini)

Snes mini aggiungere giochi

Snes Mini aggiungere giochi e divertirsi ancora di più